Accadde oggi…

Il 21 novembre si celebra la Giornata nazionale degli alberi, con le loro indispensabili capacità che permettono la proliferazione della vita: assorbire l’anidride carbonica e rilasciare ossigeno, prevenire il dissesto idrogeologico, proteggere la biodiversità. Il culto degli alberi e la messa in atto di attività per salvaguardarne l’esistenza e la crescita è parte della storia umana. Già gli antichi romani proteggevano i boschi e le foreste ed effettuavano pubbliche piantagioni.

Le origini di questa ricorrenza risalgono addirittura al 1898, quando il Ministro della Pubblica Istruzione Guido Baccelli propose una giornata nazionale dedicata al patrimonio arboreo. Il Regio decreto del 30 dicembre 1923 prevedeva l’istituzione all’interno del Regno d’Italia di una giornata dedicata alla valorizzazione degli alberi con l’intento di promuovere le politiche di riduzione delle emissioni, la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero e la vivibilità degli insediamenti urbani.

È solo il 14 gennaio 2013 che il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare emana una legge che istituisce la vera e propria Giornata nazionale degli alberi. Le finalità sono le stesse del Regio decreto del 1923, con l’aggiunta della riduzione dell’inquinamento e la tutela dell’ambiente nel suo intero. Ogni anno, inoltre, l’istituzione si affianca ad iniziative di organizzazioni analoghe che condividono gli stessi interessi ed obiettivi.

Dal 2015 è in atto l’iniziativa “Alberi per il Futuro”, grazie alla quale si promuove la piantagione e manutenzione di nuovi alberi a cui partecipano i Comuni per creare boschi urbani ed implementare i parchi già esistenti. La Città di Limbiate può vantare un ricco patrimonio arboreo e numerose aree verdi a disposizione dei cittadini; il Parco Groane è, ad esempio, una delle zone verdi più estese ed importanti della Brianza.