Corsi di Educazione Alimentare

Data la situazione emergenziale che non consente di far entrare in contatto bambini di sezioni diverse, anche quest’anno sarà prevista un’unica attività rivolta all’intera classe, anziché coinvolgere l’utenza in corsi diversificati per fasce d’età.

STORIE E FILASTROCCHE A BOCCA PIENA (Bambini età Tre, Quattro, Cinque anni)

È bene che i bambini, sin dalla più tenera età, siano indirizzati verso corrette abitudini alimentari che consentano loro una crescita sana, equilibrata, come il consumo quotidiano di frutta e verdura, alimenti non particolarmente graditi ai più piccini, ma indispensabili per il loro benessere. La mise-en-scène di un racconto fantastico, i cui protagonisti sono dei frutti e degli ortaggi reali, introdurrà i
più piccini nel variegato, molteplice mondo della verdura e della frutta. Al termine della narrazione della storia, i bambini avranno l’opportunità di conoscere più approfonditamente i personaggi del racconto mediante un’esperienza sensoriale completa, che consentirà loro di OSSERVARLI, TOCCARLI, ASCOLTARLI, ANNUSARLI e GUSTARLI.

Il corso è rivolto ai bambini dell’età di tre, quattro e cinque anni della scuola dell’infanzia; si svolge in classe o in un’aula laboratoriale; ha una durata di 75 minuti.

IN EVIDENZA:

• L’attuazione di tale progetto non prescinderà dalle Linee guida istituite per la gestione di attività educative e ricreative, volte al benessere dei minori, durante l’emergenza COVID-19, negli ambienti scolastici.

• Le nostre attività prevedono la manipolazione e la degustazione di prodotti alimentari: ai bambini che presentano particolari allergie o intolleranze, verranno somministrati cibi conformi alla loro dieta.

GIROTONDO CON UN CHICCO DI GRANO (Classi prime)

Quanta forza ha un chicco di grano? Qual è il percorso di vita di questo cereale, uno tra i più noti sin dai tempi antichi?

I bambini avranno l’opportunità di scoprire quali sono le varie fasi del ciclo di coltivazione del grano e il metodo di produzione del pane. Tale iniziativa costituirà anche un’importante occasione per informare, sensibilizzare i ragazzi sul tema della celiachia e delle attività di prevenzione a essa riferite. Inoltre, durante Io svolgimento dell’attività, i partecipanti verranno coinvolti nella degustazione di due prodotti derivati dalla lavorazione delle piante di grano, uno di tipo dolce e uno salato, e avranno modo d’ improvvisarsi panettieri, provando a impastare acqua, farina e lievito. Il progetto è rivolto agli studenti delle classi prime della scuola primaria; si svolge in un’aula laboratoriale; ha una durata di circa due ore.

RACCONTIAMO LE FIABE CON GUSTO (Classi Seconde)

Gli organi di senso consentono all’uomo l’interazione con l’ambiente che lo circonda. Mangiare è molto più che nutrirsi, è un’esperienza sensoriale completa: nel momento in cui ci accingiamo ad assaporare un pasto, tutti i nostri sensi vengono coinvolti nella percezione del cibo. La Vista, l’Olfatto e il Tatto, ad esempio, giocano un ruolo fondamentale per le scelte in ambito alimentare: capita spesso, infatti, di preferire una pietanza ad un’altra perché influenzati dal colore, dalla forma e dalla consistenza di questa. L’udito, invece, ci fornisce indicazioni in merito alle caratteristiche dei cibi, come la freschezza e la croccantezza. Mentre grazie al senso del Gusto e quindi alla capacità dei recettori, presenti nel nostro cavo orale, di raccogliere informazioni, è possibile distinguere i sapori degli alimenti: dolce, salato, acido e amaro. Inoltre, non esistono regole per stabilire se un sapore è buono o cattivo poiché ciascuno di noi ha le proprie percezioni. Un’entusiasmante e avvincente competizione a squadre, durante la quale la VISTA, l’UDITO, l’OLFATTO, il TATTO e il GUSTO di ciascun partecipante verranno messi a dura prova, consentirà ai ragazzi di intraprendere un viaggio alla scoperta di come realmente mangiamo. Il progetto è rivolto agli studenti delle classi seconde della scuola primaria; si svolge in aula; ha una durata di
circa due ore.

FRUTTA E VERDURA: UN ARCOBALENO DI BENESSERE (Classi Terze)

Tra i principali gruppi di alimenti che devono essere costantemente presenti nell’alimentazione quotidiana di un individuo per garantire una dieta sana ed equilibrata, troviamo quello della frutta e della verdura. Questi sono cibi poveri di grassi, ricchi di vitamine, minerali, fibre e prevengono l’insorgere, in età adulta, di patologie croniche come ad esempio l’obesità, l’ipertensione arteriosa e alcune forme di tumori. La “Piramide Alimentare”, il simbolo di una sana e corretta alimentazione, e l’illustre artista del ‘500, Giuseppe Arcimboldo, permetteranno ai bambini di scoprire le peculiarità, le proprietà specifiche del variegato mondo della frutta e della verdura. Inoltre, improvvisandosi pittori, i partecipanti avranno modo di realizzare, con la frutta e la verdura a loro disposizione, un’opera d’arte che, una volta portata a compimento, degusteranno. Il corso è rivolto agli studenti delle classi terze della scuola primaria; si svolge in aula; ha una durata di circa due ore.

CHEF PER UNO SPUNTIN (Classi Quarte)

Gli spuntini rivestono un ruolo non indifferente nella giornata alimentare di un bambino: aiutano a mantenere la concentrazione, non solo nello studio, a recuperare energie dopo lo svolgimento di attività fisiche e a non arrivare al momento del pranzo o della cena troppo affamati. La leggerezza è una caratteristica indispensabile per poter ritenere uno spuntino sano ed equilibrato. A tal proposito, lo “spezzafame” per eccellenza, è rappresentato dalla frutta: priva di grassi e ricca di sostanze, quali le vitamine e i sali minerali. Purtroppo, oggigiorno, il consumo, tra i più giovani, di snack dolci e salati, rispetto a merende sane, equilibrate dal punto di vista nutrizionale, è in continuo aumento. Eppure, preparare spuntini sani, ma golosi, nonostante gli ingredienti principali siano la frutta e la verdura, non è impossibile, basta seguire e far tesoro di alcune semplici indicazioni e avere creatività in cucina. I ragazzi verranno coinvolti nella preparazione di un sano spuntino: una spremuta d’arancia e una deliziosa “Cheesecake” al bicchiere. Protagonisti di quest’incontro saranno non solo la creatività e l’abilità nell’arte
culinaria di ogni provetto Chef, ma anche la frutta e la verdura con le loro proprietà, i loro colori, profumi e sapori. Ultimata la preparazione della golosa merenda, i ragazzi assaggeranno le loro creazioni. Il progetto è rivolto agli studenti delle classi quarte della scuola primaria; si svolge in refettorio; ha una durata di circa due ore.

COMMISSIONE MENSA KIDS (Classi Quarte)

Tra le varie iniziative offerte alle scuole primarie del comune di Limbiate, anche quest’anno, l’Azienda Sodexo ha deciso di aprire le porte della Commissione Mensa agli studenti delle classi quarte dei vari istituti scolastici, con lo scopo di aiutarci ad apportare migliorie all’organizzazione dell’erogazione del servizio di ristorazione scolastica. Le Commissioni Mensa dei ragazzi si svolgeranno secondo incontri prestabiliti nei mesi di MARZO, APRILE e MAGGIO 2022. Gli incontri, della durata di circa 30 minuti (dalle ore 10.00 alle ore 10.30), si terranno nelle aule delle classi quarte coinvolte nel progetto.

La “Commissione Mensa Kids” sarà composta da:
• N. 1 Rappresentante Ufficio “PUBBLICA ISTRUZIONE”;
• N. 1 Rappresentante “Commissione Mensa” dell’istituto coinvolto in tale iniziativa;
• Alunni delle classi quarte partecipanti;
• Responsabile d’unità Sodexo, sig. re De Meo Nicola;
• Responsabile dei corsi di educazione alimentare Sodexo, dott.ssa Liuzza Simona;

Un sorteggio casuale determinerà quali sezioni, tra le varie classi quarte presenti in ciascun plesso scolastico, parteciperanno a questo progetto. Gli studenti delle classi estratte a sorte svolgeranno l’importante ruolo di “Portavoce” della propria Scuola. Durante degli incontri prestabiliti, ciascuna classe quarta avrà l’opportunità di condividere, con il resto dei membri della “Commissione Mensa kids”, osservazioni, suggerimenti volti al miglioramento della qualità del servizio di ristorazione offerto dall’azienda. Queste proposte verranno poi valutate dai Responsabili Sodexo che provvederanno ad attuarle, se considerate propositive e realizzabili.

DE GUSTIBUS NON EST DISPUTANDUM (Classi Quinte)

La variegata cultura della Roma antica non è poi così lontana; il bagaglio lasciato come eredità dall’Urbe all’Occidente è immenso. Le varie dimensioni che un tempo delinearono il carattere, l’aspetto di Roma, dopo ben duemila anni, continuano ancora a influenzare le nostre moderne attitudini, anche quelle alimentari. Questo progetto formativo invita i ragazzi a intraprendere un viaggio volto alla scoperta di quelle che furono le origini storiche delle nostre consuetudini alimentari, volgendo lo sguardo, l’attenzione verso coloro che sono stati definiti i precursori, i pionieri dei nostri gusti in materia di cibo e di tutte quelle abitudini, quei piaceri legate alla tavola di noi Italiani, gli antichi Romani. Durante lo svolgimento dell’incontro, saranno previsti, per i ragazzi, una visita virtuale tra le bellezze artistiche, architettoniche della città di Pompei e la degustazione di due alimenti che certamente non ricoprirono un ruolo marginale nella dieta degli antichi
Romani: il pane realizzato con la farina di farro e l’olio extra vergine d’oliva. Tale iniziativa è rivolta agli studenti delle classi quinte della scuola primaria, in conformità al percorso educativo-didattico di Storia, voluto per loro dal Ministero; sono previsti due incontri della durata di un’ora e trenta minuti ciascuno in un’aula o in uno spazio dotati di LIM.

RIDUZIONE SCARTI

Gli studenti delle varie scuole primarie del comune di Limbiate avranno l’opportunità di confrontarsi in un’importante competizione che vedrà vincitrice la classe che produrrà, secondo un periodo di tempo prestabilito, la minor quantità di scarti alimentari; Le classi partecipanti, giornalmente e a pasto ultimato, dovranno pesare direttamente gli alimenti del pranzo scartati e compilare un’apposita scheda riportando due dati:

• Totale kg prodotti alimentari scartati;
• Totale utenti presenti durante il pranzo;

Tale operazione dovrà essere effettuata per diversi giorni, dall’1 al 13 del mese di APRILE 2022. Allo scadere di questi, i dati raccolti verranno analizzati: vinceranno gli studenti della classe che avrà riportato il minor peso giornaliero medio di scarti alimentari. Ciascun partecipante riceverà un gadget e le tre prime sezioni classificate, verranno premiate con ricchi premi.

IN EVIDENZA:

• L’attuazione di ciascun progetto non prescinderà dalle Linee guida istituite per la gestione di attività educative e ricreative, volte al benessere dei minori, durante l’emergenza COVID-19, negli ambienti scolastici.

• Le nostre attività prevedono la manipolazione e la degustazione di prodotti alimentari: ai bambini che presentano particolari allergie o intolleranze, verranno somministrati cibi conformi alla loro dieta.

CORSI DI EDUCAZIONE ALIMENTARE PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA Anno Scolastico 2020-2021

Data la situazione emergenziale che non consente di far entrare in contatto bambini di classi diverse, si è deciso di proporre un’unica attività rivolta all’intera classe, anziché coinvolgere l’utenza, come di consueto, in corsi diversificati per fasce d’età.

CARLETTO E I FORMIDABILI FAGIOLI (Età tre, quattro, cinque anni)

Grazie alle loro proprietà nutritive (ricchi di proteine, amido, fibre, sali minerali e vitamine), da sempre, i legumi sono ritenuti alimenti particolarmente preziosi e indispensabili per la crescita sana di ciascun bambino.

L’entusiasmante avventura di Carletto, consentirà ai più piccini di avvicinarsi al poco conosciuto mondo delle Leguminose. I bambini avranno modo di confrontarsi, con l’aiuto dei cinque sensi, con fagioli, piselli, ceci e lenticchie, scoprendo, così, le loro formidabili proprietà, i loro “Super poteri”. Al termine dell’incontro ciascun partecipante verrà invitato a piantare dei semi di fagiolo: questo momento costituirà un’importante occasione di sensibilizzazione verso la conoscenza e la tutela della Natura.

Il corso è rivolto ai bambini dell’età di tre, quattro, cinque anni della scuola dell’infanzia; si svolge in classe o in un’aula laboratoriale; ha una durata di circa un’ora e trenta minuti.

IN EVIDENZA: L’attuazione di ciascun progetto non prescinderà dal protocollo governativo istituito per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti scolastici ed educativi.

PROGETTI DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SODEXO PER LA SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2020-2021

GIROTONDO CON UN CHICCO DI GRANO (Classi prime)

I bambini avranno l’opportunità di scoprire quali sono le varie fasi del ciclo di coltivazione del grano e il metodo di produzione del pane. Tale iniziativa costituirà anche un’importante occasione per informare, sensibilizzare i ragazzi sul tema della celiachia e delle attività di prevenzione a essa riferite. Inoltre, durante Io svolgimento dell’attività, i partecipanti verranno coinvolti nella degustazione di due prodotti derivati dalla lavorazione delle piante di grano, uno di tipo dolce e uno salato, e avranno modo d’ improvvisarsi panettieri, provando a impastare acqua, farina e lievito.

Il progetto è rivolto agli studenti delle classi prime della scuola primaria; si svolge in un’ aula laboratoriale; ha una durata di circa due ore.

RACCONTIAMO LE FIABE CON GUSTO (Classi seconde)

I nostri sensi ci consentono di acquisire importanti e approfondite conoscenze riguardo le cose che ci circondano; questo vale anche per gli innumerevoli alimenti che ogni giorno passano tra le nostre mani.

I ragazzi impareranno a conoscere i vari cibi attraverso l’utilizzo dei cinque sensi: i partecipanti verranno coinvolti in un’entusiasmante e avvincente competizione a squadre in cui la VISTA, l’UDITO, l’OLFATTO, il TATTO e il GUSTO di ciascuno saranno messi a dura prova. Il progetto è rivolto agli studenti delle classi seconde della scuola primaria; si svolge in aula; ha una durata di circa un’ora e trenta minuti.

FRUTTA E VERDURA; UN ARCOBALENO DI BENESSERE (Classi terze)

Gli studi scientifici lo dimostrano: la salute si costruisce a tavola, sulla base del cibo che consumiamo.

Tra i principali gruppi di alimenti che devono essere costantemente presenti nell’alimentazione quotidiana di un individuo per garantire una dieta sana ed equilibrata, troviamo quello della frutta e della verdura. Questi sono cibi privi di grassi, ricchi di vitamine, minerali, fibre e prevengono l’insorgere, in età adulta, di patologie croniche come ad esempio l’obesità, l’ipertensione arteriosa e alcune forme di tumori. La Piramide alimentare, il simbolo di una sana e corretta alimentazione, e l’illustre pittore del ‘500, Giuseppe Arcimboldo, permetteranno ai bambini di scoprire le peculiarità, le proprietà specifiche del variegato mondo della frutta e della verdura. Durante lo svolgimento del corso, i partecipanti avranno modo di realizzare un’originalissima opera d’arte utilizzando la frutta e la verdura che avranno a loro disposizione. Ciascun “Pittore” verrà, poi, invitato a degustare la propria composizione artistica.

Il corso è rivolto agli studenti delle classi terze della scuola primaria; si svolge in aula; ha una durata di circa un’ora e trenta minuti.

CHEF PER UNO SPUNTIN (Classi quarte)

Quest’anno le classi quarte avranno l’opportunità di approfondire, in modo pratico, le importanti nozioni riguardanti la frutta e la verdura, apprese l’anno precedente durante lo svolgimento di uno dei corsi di educazione alimentare Sodexo.

I ragazzi saranno invitati a preparare un esempio di sano spuntino: una bevanda e una deliziosa “Cheesecake”. Protagonisti di quest’incontro saranno non solo la creatività e l’abilità nell’arte della cucina di ogni “Provetto chef”, ma anche la frutta e la verdura con le loro proprietà, i loro colori, profumi, sapori.

Al termine dell’attività i ragazzi assaggeranno le creazioni culinarie preparate con le proprie mani.

Il progetto è rivolto agli studenti delle classi quarte della scuola primaria; si svolge in refettorio; ha una durata di circa un’ora e trenta minuti.

DE GUSTIBUS NON EST DISPUTANDUM (Classi quinte)

Attraverso una modalità ludica, mediata da un percorso fatto di immagini multimediali riguardanti oggetti d’arte e scene di vita quotidiana dell’antica Roma, i ragazzi avranno l’occasione di intraprendere un affascinante viaggio che consentirà loro di scoprire, conoscere, quali furono le abitudini alimentari del civis romano. Ampio spazio sarà dedicato all’arte del convivio, un momento d’incontro tanto festoso quanto denso di implicazioni sociali determinanti.

Nel corso dell’esposizione degli argomenti, i ragazzi avranno modo di conoscere le origini delle nostre tradizioni alimentari, culinarie e di acquisire preziose nozioni legate alle proprietà dei vari alimenti che costituivano la dieta quotidiana degli antichi Romani e ai principi di un regime alimentare sano ed equilibrato. Al termine dell’incontro i ragazzi verranno invitati a degustare due alimenti che certamente non ricoprirono un ruolo marginale nella dieta degli antichi Romani: il pane realizzato con la farina di farro e l’olio extra vergine d’oliva.

Tale iniziativa è rivolta agli studenti delle classi quinte della scuola primaria; si svolge in un’ aula o in uno spazio dotati di LIM; ha una durata di circa due ore;

PROGETTO: ” RIDUZIONE SCARTI” (Classi terze e quinte)

Gli studenti delle classi terze e quinte delle varie scuole primarie del comune di Limbiate, avranno l’opportunità di confrontarsi in un’importante competizione che vedrà vincitrice la classe che produrrà, secondo un periodo di tempo prestabilito, la minor quantità di scarti alimentari.

Le classi partecipanti, giornalmente e a pasto ultimato, dovranno pesare direttamente gli alimenti del pranzo scartati e compilare un’ apposita scheda riportando due dati:
 Totale kg prodotti alimentari scartati;
 Totale utenti presenti durante il pranzo;

Tale operazione dovrà essere effettuata per diversi giorni. Allo scadere di questi, i dati raccolti verranno analizzati: vinceranno gli studenti della classe che avrà riportato il minor peso giornaliero medio di scarti alimentari. Ciascun partecipante riceverà un gadget alimentare e le tre prime sezioni classificate, verranno premiate con ricchi premi.

COMMISSIONE MENSA KIDS (Classi quarte)

Tra le varie iniziative offerte alle scuole primarie del comune di Limbiate, anche quest’anno l’Azienda Sodexo ha deciso di aprire le porte della Commissione Mensa agli studenti delle classi quarte dei vari istituti scolastici, con lo scopo di aiutarci ad apportare migliorie all’organizzazione dell’erogazione del servizio di ristorazione scolastica.

Gli incontri, della durata di circa 30 minuti (dalle ore 10.00 alle ore 10.30), si terranno nelle aule delle classi quarte coinvolte nel progetto.

La “Commissione Mensa Kids” sarà composta da:
 N. 1 Rappresentante Ufficio “PUBBLICA ISTRUZIONE”;
 N. 1 Rappresentante “Commissione Mensa” dell’ istituto coinvolto in tale iniziativa;
 Alunni delle classi quarte partecipanti;
 Responsabile d’unità Sodexo, sig. re De Meo Nicola;
 Responsabile dei corsi di educazione alimentare Sodexo, dott.ssa Liuzza Simona;

Un sorteggio casuale determinerà quali sezioni, tra le varie classi quarte presenti in ciascun plesso scolastico, parteciperanno a questo progetto.

Gli studenti delle classi estratte a sorte, svolgeranno l’importante ruolo di “Portavoce” della propria Scuola.

Durante degli incontri prestabiliti, ciascuna classe quarta avrà l’opportunità di condividere, con il resto dei membri della “Commissione Mensa kids”, osservazioni, suggerimenti volti al miglioramento della qualità del servizio di ristorazione offerto dall’azienda. Queste proposte verranno poi valutate dai Responsabili Sodexo che provvederanno ad attuarle, se considerate propositive e realizzabili.

IN EVIDENZA: L’attuazione di ciascun progetto non prescinderà dal protocollo governativo istituito per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti scolastici ed educativi.

CORSI DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SODEXO PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Anno Scolastico 2020-2021

Arte e Alimentazione nel Medioevo: “RACCONTI DI MONACI, DIVORATORI DI CARNE E MANGIAMACCHERONI” (Classi prime)

Il Medioevo è un’ epoca famosissima, quanto poco conosciuta, del nostro trascorso storico. E’ un periodo lungo quasi dodici secoli, che abbraccia l’età di Costantino, sino ad arrivare alla scoperta, da parte di Cristoforo Colombo, dell’ America. Spesso, il Medioevo, viene considerato quasi un “riempimento” della storia tra due grandi momenti del nostro passato, l’Impero romano e il Rinascimento. In realtà, quest’ epoca storica è molto di più: questi secoli, per nulla bui, immobili, rappresentano un mondo estremamente vario, complesso, ricco di sorprese. L’ Europa, dopo il declino della civiltà romana e del suo modo di vivere, ha saputo riorganizzarsi e rifiorire sviluppando realtà davvero sorprendenti che, in alcuni casi, hanno addirittura anticipato alcuni aspetti tipici della cultura rinascimentale.

Con questo progetto, ai ragazzi, s’ intende proporre, un viaggio, lungo mille anni, che consentirà loro di scoprire il Medioevo dal punto di vista gastronomico, entrando nei castelli, nei monasteri, ma anche nelle case comuni. Storie d’arte, di artisti, di opere e di letteratura medievali, sveleranno i gusti, le abitudini alimentari e le regole della buona educazione a tavola dei nostri antenati. L’incontro terminerà con la degustazione, da parte di tutti i partecipanti, di una gustosa vivanda, tipica della cucina medievale.
Tale iniziativa è rivolta agli studenti delle classi prime della scuola secondaria di primo grado, in conformità al percorso educativo-didattico di Storia, previsto per loro dal Ministero; si svolge in un’aula o in uno spazio dotati di LIM; ha una durata di circa due ore.

Arte e Alimentazione nel Rinascimento: “ALLA CORTE DI LUDOVICO IL MORO: LEONARDO CHEF E REGISTA DI CONVIVI” (Classi seconde)

In cerca di nuovi stimoli professionali e affascinato dall’idea di potersi trasferire a Milano, polo d’attrazione per letterati, artisti e scienziati, Leonardo da Vinci, nel settembre del 1482, lascia la città di Firenze, alla volta del Ducato di Milano, per mettersi al servizio del suo signore, Ludovico Sforza. Tra le sue mansioni, svolge anche quella di cerimoniere, organizzatore di banchetti, cultore delle buone maniere, coltivatore di spezie e il suo interesse per il mondo alimentare si dimostra ben più vasto, dalla progettazione di macchine e utensili da cucina, alla stesura di disciplinari di tutela di prodotti d’eccellenza come l’olio, il pane, il vino, di favole e indovinelli ispirati al cibo.

Negli stessi anni in cui l’artista toscano opera nella Milano degli Sforza, un altro illustre personaggio italiano, questa volta un genovese, si presta a compiere una delle più grandi imprese del XV secolo: nell’ ottobre del 1492, Cristoforo Colombo, approda in un continente inesplorato, l’America. I prodotti alimentari provenienti dalle colonie americane, come il Mais, la Patata e il Cacao, modificheranno radicalmente le abitudini alimentari dei popoli europei nei secoli successivi.

Un’ indagine del periodo milanese di Leonardo da Vinci, condotta sull’ osservazione delle sue più celebri opere artistiche e non solo, consentirà ai ragazzi di compiere un viaggio a ritroso nel tempo, alla scoperta delle cucine rinascimentali e delle tavole dei signori. Gli studenti avranno anche l’opportunità di comprendere le modalità con cui il nuovo e continuo afflusso di merci alimentari, provenienti dalle terre d’ America, abbia inciso, sulle tavole degli Europei. Inoltre, durante l’incontro, sarà prevista la degustazione, da parte di tutti i partecipanti, di una pietanza particolarmente rinomata nel periodo del Rinascimento.

Tale iniziativa è rivolta agli studenti delle classi seconde della scuola secondaria di primo grado, in conformità al percorso educativo-didattico di Storia, previsto per loro dal Ministero; si svolge in un’aula o in uno spazio dotati di LIM; ha una durata di circa due ore.

LA PIRAMIDE ALIMENTARE IN PALESTRA (Classi prime, seconde, terze)

Gli studi scientifici lo dimostrano: la salute si costruisce a tavola, sulla base del cibo che consumiamo. Dalle ricerche più recenti nel campo della nutrizione è emerso che un’ alimentazione quotidiana corretta ed equilibrata migliora lo stato di salute dell’ individuo, riducendo, così, il rischio di contrarre patologie, quali i tumori, l’obesità, il diabete e l’aumento del livello di colesterolo nel sangue. Mangiare bene e in modo sano non è difficile, basta seguire e far tesoro di alcune semplici indicazioni.

Un’entusiasmante e avvincente competizione a squadre, consentirà ai ragazzi coinvolti in questo progetto, di conoscere in maniera approfondita la PIRAMIDE ALIMENTARE, simbolo di una “sana e corretta alimentazione” e preziosa guida nelle nostre scelte alimentari di tutti i giorni. Durante lo svolgimento di tale iniziativa, verranno, inoltre, affrontate tematiche legate all’importanza della prima colazione e alla scelta ottimale delle merende.

Tale iniziativa è rivolta agli studenti delle classi prime, seconde e terze della scuola secondaria di primo grado; si svolge in palestra o, tempo permettendo, in uno spazio all’aperto; ha una durata di circa due ore.

IN EVIDENZA: L’attuazione di ciascun progetto non prescinderà dal protocollo governativo istituito per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti scolastici ed educativi.