Limbiate “Città che Legge” e Patto locale per la lettura

Un riconoscimento del Ministero dei beni e delle attività culturali: ora la firma del Patto Locale

Dalla lettura dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità: è con questa consapevolezza che Il Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, d’intesa con Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani – ha per la prima volta riconosciuto a Limbiate la qualifica di “Città che legge” per il biennio 2018-2019.

L’intento del riconoscimento è quello di valorizzare e sostenere quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura, influenzando positivamente la qualità della vita individuale e collettiva, e favorendone al contempo la crescita socio-culturale.

Una “Città che legge” garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, ospita rassegne che
mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (come il Maggio dei libri).

La qualifica consentirà, inoltre, di partecipare ai bandi per l’attribuzione di contributi economici, premi ed incentivi che il Centro per il Libro e la Lettura di volta in volta predisporrà per premiare i progetti più meritevoli.

Tale qualifica prevede l’impegno dell’Amministrazione Comunale a redigere e sottoscrivere il “Patto locale per la Lettura“, uno strumento delle politiche di promozione del libro e della lettura da proporre alle istituzioni pubbliche, alle associazioni culturali e ai soggetti privati che, con il coordinamento dell’Amministrazione Comunale, riconoscono nella lettura una risorsa su cui investire e un valore sociale da sostenere attraverso un’azione coordinata e congiunta a livello locale.

Il “Patto locale per la Lettura della Città di Limbiate”, è stato approvato approvato dalla Giunta comunale il 20 giugno 2018 ed ora si invitano tutti i soggetti interessati ad aderire, così da poter procedere poi alla sottoscrizione formale in seduta pubblica, entro il mese di ottobre 2018.

Si può comunicare la propria volontà di aderire attraverso la compilazione del modulo allegato, da far pervenire al Comune entro il 15 settembre 2018, via email oppure
consegnandone copia cartacea in Biblioteca o in Comune.