Programma Amministrativo

LIMBIATE E I GRANDI PROGETTI
LIMBIATE E LA SICUREZZA
LIMBIATE E LA PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO
LIMBIATE E AMBIENTE
LIMBIATE E I RIFIUTI
LIMBIATE E IL DECORO URBANO
LIMBIATE E LA VIABILITA’
LIMBIATE E LE POLITICHE ECONOMICHE E FINANZIARIE
LIMBIATE E IL COMMERCIO E LE ATTIVITA’ PRODUTTIVE
LIMBIATE E L’ISTRUZIONE PRESCOLASTICA
LIMBIATE E LA SCUOLA
LIMBIATE E I GIOVANI
LIMBIATE E LO SPORT
LIMBIATE E LA CULTURA
LIMBIATE E LA SOCIALIZZAZIONE
LIMBIATE E LA CASA
LIMBIATE E GLI ANZIANI
LIMBIATE E L’ASSOCIAZIONISMO
LIMBIATE E LA DISABILITA’
LIMBIATE E LE NUOVE PIAGHE SOCIALI
LIMBIATE E LA COMUNICAZIONE
LIMBIATE E L’ISTITUZIONE

 

LIMBIATE E I GRANDI PROGETTI

Nel quinquennio 2016-2021 l’Amministrazione comunale si troverà a gestire politiche in continuità con quelle attuate dalle precedenti Amministrazioni, si troverà ad introdurre nuove scelte politiche, si troverà rettificare se non eliminare scelte politiche dell’Amministrazione precedente.
Uno dei desideri di questa Amministrazione comunale è quello di saper sognare anche i grandi progetti, i grandi interventi: quelle scelte che, anche per la loro complessità ed intercomunalità, di solito comportano la scelta di dare priorità al quotidiano.
Sono i progetti che esprimono la voglia e la capacità di un territorio e di una Amministrazione di sognare e di pensare in grande.
Nelle linee di mandato di questa Amministrazione comunale questi grandi progetti rappresentano il sogno e il lavoro di oggi con la speranza di vederli avviati e realizzati domani.

Greenland
Sarà strategico per l’Amministrazione comunale il riavvio delle azioni propedeutiche alla realizzazione di una riqualificazione del parco dei divertimenti all’interno del Parco delle Groane, in zona oggi di forte degrado ambientale, lavorando alla riattivazione dei tavoli istituzionali con Regione Lombardia, Parco delle Groane e con
gli operatori privati per la revisione della convenzione attuativa dell’accordo di programma vigente necessario per la realizzazione ed il recupero del parco divertimenti, già oggetto di progettazione preliminare da parte del Politecnico di Milano.

Antonini
Oltre all’ampliamento del Centro Diurno per anziani “Karol Wojtyla” e la costruzione di una casa di riposo, questa Amministrazione comunale intende valorizzare il patrimonio dismesso ed inutilizzato dell’ex Antonini, interessando tutti gli enti coinvolti attraverso la definizione di protocolli d’intesa/accordi di programma (Provincia di Monza Brianza, Sovrintendenza dei Beni Architettonici Culturali, Regione Lombardia ed Azienda Ospedaliera G. Salvini ora A.S.S.T) fermo restando la vocazione sanitaria, sportiva (CRAL) e ambientale dell’area.

Cittadella delle fragilità
L’Amministrazione comunale destinerà molti sforzi per collaborare alla progettazione e alla realizzazione insieme all’A.T.S. Brianza e all’A.S.S.T. di Monza della Cittadella della Fragilità: un progetto ambizioso all’interno della riqualificazione di tutta l’area del Corberi che consentirebbe di proseguire nei progetti di grande rilievo nella
continuità storica dell’area.

Villa Crivelli Pusterla
L’Amministrazione comunale intende dare stimolo, anche mediante il ricorso a concorsi internazionali, ad una progettualità sulla villa che tramite la definizione di protocolli d’intesa/accordi di programma con tutti gli Enti coinvolti (Provincia di Monza Brianza, Sovraintendenza dei Beni Architettonici Culturali, Regione Lombardia) ne consentano la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale.

Villa Medolago
Il sequestro, a seguito di sentenza penale, della Villa Rasini Medolago impone all’Amministrazione comunale di verificare ogni possibilità di acquisire la Villa ed il suo parco a patrimonio pubblico, promuovendo la realizzazione di un progetto di creazione di una grande area storico-ricettiva comprendente le due ville storiche: Villa Mella ed il suo parco e la Villa Medolago ed il suo parco.

Tranvia Milano Limbiate
L’Amministrazione garantirà il monitoraggio e il controllo dell’accordo di programma che coinvolge Regione Lombardia, Provincia di Milano, Provincia di Monza e Brianza e le amministrazioni locali interessate al potenziamento della linea tramviaria ATM Comasina/Limbiate Ospedale, ribadendo la necessità di attuazione dell’intervento di riqualificazione e, al tempo stesso, ribadire la strategicità del prolungamento della linea verso nord, per giungere a collegarla alla linea ferroviaria per Malpensa.

Recupero ambientale delle cave di Limbiate
L’Amministrazione avvierà e favorirà gli studi e i progetti per la bonifica e lo sviluppo del nostro territorio attraverso il recupero armonico e sostenibile delle cave estrattive.

 

LIMBIATE E LA SICUREZZA

L’Amministrazione comunale sente come prioritario l’obbiettivo di fornire risposte concrete al bisogno di sicurezza sempre più percepito dai cittadini nelle sue diverse declinazioni: sociale, stradale, ambientale.
Fondamentale sarà pertanto la massima collaborazione tra Amministrazione comunale, Polizia Locale, Protezione civile, Associazioni e cittadini affinché, ognuno degli attori per la sua parte e nel rispetto dei ruoli, possa essere parte attiva e diligente nel percorso finalizzato all’affermazione della sicurezza e della legalità.
Occorre pertanto aumentare il presidio del territorio con particolare riferimento a parchi, scuole, oratori, aree commerciali e più in generale aree di aggregazione.
Ma queste attività richiedono un aumento della dotazione organica delle Forze dell’Ordine da impegnare e attualmente sotto organico.
E’ pertanto volontà dell’Amministrazione comunale, compatibilmente con i disposti di legge inerenti il blocco delle assunzioni e il contenimento della spesa pubblica, cercare di incrementare l’organico della Polizia Locale e potenziare la locale Stazione dei Carabinieri per aumentare il numero delle persone che, quotidianamente,
lavorano per la sicurezza.
Al tempo stesso sarà fondamentale procedere con la valorizzazione del patrimonio del volontariato della Protezione Civile cittadina che mettono a disposizione la loro opera ogni qualvolta si renda necessaria la loro presenza sul territorio.
Un altro importante rapporto di collaborazione che dovrà essere nuovamente avviato con le Associazioni Anziani è il ripristino del servizio dei “nonni vigile” all’entrata e all’uscita delle scuole.
Occorre proseguire ed intensificare l’attività di controllo dei pubblici esercizi sia nella logica di contrasto alla ludopatia e al gioco d’azzardo, sia attraverso il controllo delle attività commerciali, con particolare attenzione a quelle gestite da extracomunitari, per garantire il rispetto della legge e delle norme vigenti anche in tema di igiene.
E’ volontà dell’Amministrazione comunale escludere qualsiasi forma di ampliamento sia del campo profughi che del campo nomadi, introducendo ancora più controlli sul rispetto dei regolamenti e delle norme vigenti all’interno delle strutture e sul rispetto delle leggi all’interno del territorio comunale.
In tema di controllo del territorio un ruolo fondamentale sarà affidato alla videosorveglianza sia quale deterrente e mezzo di prevenzione, sia quale mezzo di indagine per individuare e punire i colpevoli dei vari reati, specialmente quelli ambientali.

 

LIMBIATE E LA PIANIFICAZIONE DEL TERRITORIO

L’Amministrazione comunale si è trovata in eredità una variante di Piano di Governo del Territorio da approvare a seguito di adozione nell’aprile 2016, ovvero a meno di due mesi dalle elezioni.
Il senso di responsabilità e, ancor prima, il rispetto verso i cittadini che hanno presentato le osservazioni, ci hanno imposto di portare a completamento questa variante, utilizzando quale criterio di valutazione l’ascolto attento delle aspettative alla base delle osservazioni e l’accoglimento delle istanze di chi ha voglia di investire sul territorio.
Ma questo atteggiamento ragionato e ragionevole non può e non deve essere confuso con una condivisione, neppure indiretta del PGT approvato e successivamente variato dalla precedente Amministrazione.
E’ infatti volontà dell’Amministrazione, già ad inizio 2017, avviare una nuova variante generale al PGT per rispondere alle molteplici necessità del territorio attraverso una pianificazione urbanistica che sappia essere attenta anche ai bisogni sociali per dare risposte concrete alle esigenze della comunità.
In particolare saranno oggetto di revisione i meccanismi di perequazione urbanistica, il modello di “housing sociale”, i criteri della pianificazione convenzionata, le previsioni inerenti le aree artigianali e produttive, i sistemi di incentivazione per gli interventi minori di recupero del patrimonio del centro storico partendo dalla riqualificazione della parte pubblica.
Sarà approvato un nuovo regolamento edilizio che andrà a sostituire l’attuale, in vigore dal 2006, e ormai obsoleto e, talvolta, addirittura in contrasto con le disposizioni attuative del Piano delle Regole.
Il nuovo regolamento edilizio avrà un occhio particolare per il contenimento energetico e la gestione sostenibile dell’acqua per contenere i consumi e ridurre gli sprechi.
A completamento della nuova pianificazione che conseguirà dalla variante di PGT che sarà avviata dall’Amministrazione comunale a inizio 2017 saranno infine approvati il Piano Urbano del Traffico e il Piano Cimiteriale e sarà aggiornato il Piano di Zonizzazione acustica.
E’ inoltre volontà dell’Amministrazione procedere alla ridefinizione dei confini del Parco delle Groane per conservare il vincolo sull’area dell’ex Ospedale Antonini e per rimuovere al tempo stesso il vincolo del parco sulla Villa Rasini Medolago e sui terreni agricoli di frangia che dovranno tornare all’interno della pianificazione comunale.

 

LIMBIATE E AMBIENTE

Obbiettivo prevalente dell’Amministrazione comunale nelle politiche di tutela del patrimonio ambientale sarà quello di puntare in particolare al miglioramento del livello di cura e manutenzione degli spazi verdi pubblici, sia dal punto di vista quantitativo che da quello qualitativo.
L’Amministrazione intende pertanto studiare un piano di manutenzione ordinaria e straordinaria del verde per garantire più cura e attenzione negli interventi di routine (estendendoli ed ampliandoli anche alle fontane e ad alcuni servizi cimiteriali) e garantire le potature e la corretta gestione degli interventi sul verde verticale.
Ma per raggiungere risultati davvero importanti e significativi, l’Amministrazione comunale crede fortemente nell’impegno e nella sensibilità di ogni cittadino per costruire una grande rete all’interno della quale cittadini, imprese, associazioni regalano al territorio tempo e risorse.
E’ volontà dell’Amministrazione comunale istituire due interventi all’anno di pulizia straordinaria del territorio comunale con la collaborazione di cittadini, scuole, volontari e associazioni con la finalità di migliorare il decoro della città e delle aree più degradate.
Il desiderio di vivere una città più bella deve stimolare e favorire la nascita di forme di volontariato diffuso da parte di cittadini che l’Amministrazione comunale intende valorizzare sia attraverso procedure autorizzative snelle per chi si rende disponibile ad effettuare piccoli interventi di manutenzione, sia attraverso la volontà di istituire il
“magazzino del volontario” per ricoverare gli utensili, le macchine e gli strumenti necessari allo svolgimento dell’attività di manutenzione del verde a disposizione dei volontari.
Altra forma di collaborazione da riavviare sarà la formula dell’adozione del verde da parte di imprese e associazioni in una logica sussidiaria della cura del decoro della città.
La valorizzazione di alcuni giardini pubblici sarà perseguita anche attraverso l’attivazione della formula del comodato d’uso di aree destinate alla realizzazione di chioschi ricreativi per garantire il presidio dei parchi e la cura e manutenzione degli stessi.
Sempre all’interno dei parchi pubblici si ritiene inoltre necessario ampliare le aree cani presenti sul territorio, sia per offrire un servizio più ampio ai proprietari degli animali, sia per migliorare le condizioni di decoro di marciapiedi e luoghi pubblici.
Sempre nell’ottica di attenzione nei confronti degli “amici a quattro zampe” meno fortunati l’Amministrazione comunale intende attivare nuove forme di collaborazione con le associazioni animaliste per il miglioramento del servizio destinato ai cani randagi ed abbandonati.
Volontà di mandato dell’Amministrazione comunale è arrivare alla rimozione dei tralicci dell’alta tensione per arrivare a un importante risultato di riqualificazione estetica del territorio.
Un impegno particolare sarà riservato all’introduzione di energie alternative negli edifici comunali.
Anche nelle attività ordinarie è volontà dell’Amministrazione comunale aumentare l’impegno nella dezanzarizzazione, disinfestazione e derattizzazione del territorio, insistere nelle iniziative volte alla lotta all’ambrosia e alle essenze infestanti, procedere alla progressiva rimozione dell’amianto negli edifici pubblici e privati, gestire il controllo della localizzazione degli impianti di telefonia, contribuire alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica, apportare aggiornamenti e incentivare tutte le azioni che favoriscono il miglioramento della qualità della vita.

 

LIMBIATE E I RIFIUTI

La scelta strategica dell’Amministrazione comunale è quella di procedere alla gestione dei rifiuti con la modalità del ciclo integrato, dalla raccolta allo smaltimento, esplorando il nuovo percorso intrapreso da Gelsia conformemente alla normativa vigente.
Una scelta che permetterà di ottenere e introdurre una serie di migliorie nel servizio con una importante ricaduta di benefici per i cittadini.
La novità principale per quanto attiene il servizio è rappresentata dalla volontà dell’Amministrazione comunale di introdurre la tariffa puntuale (raccolta sacco blu) per arrivare a garantire una politica di tariffazione più equa e basata sul principio “meno rifiuti produci, meno paghi”.
E’ inoltre obbiettivo dell’Amministrazione comunale introdurre la pianificazione dello spazzamento stradale a giorni fissi con conseguente possibilità di regolamentazione delle soste per consentire alla macchina spazzatrice di pulire al meglio le strade del nostro Comune.
Analogamente, saranno introdotti nuovi servizi per garantire la pulizia delle piste ciclabili e ciclo-pedonali.
La raccolta differenziata dovrà essere introdotta anche nei mercati e nei cimiteri.
Si prevede l’introduzione del servizio di ritiro dei pannolini e pannoloni.
Un impegno importante sarà destinato dall’Amministrazione comunale al contrasto dell’abbandono dei rifiuti sul territorio.
Su questo tema l’Amministrazione intende valutare la possibilità di aumentare gli orari di apertura della piattaforma di via XX Settembre per renderli compatibili alle diverse esigenze e, al tempo stesso, intende rafforzare il sistema di controllo anche con videosorveglianza nelle zone critiche per l’abbandono (via Gorky, via Sacharov, via Giotto, via Lombra, via Oberdan, via Verdi, via del Laghetto, ecc).
Per quanto riguarda le campagne di informazione e di prevenzione è volontà dell’Amministrazione comunale agire nel contrasto alle deiezioni canine e, in collaborazione con gli esercizi commerciali di Limbiate, all’abbandono dei mozziconi di sigaretta.
Un ruolo doveroso dovrà essere destinato all’educazione ambientale per cui rimane strategico per l’Amministrazione comunale promuovere la cultura della tutela dell’ambiente e delle corrette procedure di riciclaggio dei rifiuti attraverso i corsi di educazione ambientale nelle scuole.

 

LIMBIATE E IL DECORO URBANO

Una Amministrazione efficiente deve essere percepita attraverso un territorio ben curato.
Per quanto riguarda quindi il decoro urbano l’Amministrazione intende agire sul duplice fronte del miglioramento della gestione ordinaria e della programmazione degli interventi straordinari.
Questo modo di pianificare gli interventi dovrebbe risultare migliorativo per la gestione della molteplicità e complessità di necessità del territorio come asfaltature e manto stradale, verde pubblico, pubblica illuminazione, rete idrica e fognatura.
Anche nella cura dei luoghi pubblici si agirà con lo stesso principio della attenta pianificazione ordinaria e straordinaria per i nostri parchi (recinzioni, panchine, giochi, ecc.) e per i nostri cimiteri.

 

LIMBIATE E LA VIABILITA’

L’Amministrazione comunale intende valutare ed approvare il Piano Urbano del Traffico quale strumento di pianificazione e valutazione degli interventi necessari al miglioramento della viabilità sul territorio. In tal senso si intende promuovere una mobilità sostenibile svolgendo il ruolo attivo di analisi e finalizzata alla successiva
attivazione di possibili azioni di intervento della viabilità in diverse zone cittadine rilevanti.
Sono comunque previsti degli interventi mirati a fornire soluzioni concrete a bisogni viabilistici storici di alcuni specifici quartieri o zone del territorio.
E’ volontà dell’Amministrazione comunale valutare la realizzazione di una pista ciclabile di collegamento tra il quartiere Mombello e il Comune di Solaro per permettere ai residenti del nostro Comune di poter agevolmente disporre anche di una serie di servizi posti al confine tra i due comuni.
E’ inoltre intenzione dell’Amministrazione comunale avviare una serie di studi viabilistici in ogni quartiere di Limbiate.
Si valuteranno la revisione nella viabilità al Villaggio dei Fiori con particolare riferimento alle vie Manara e Garibaldi
nel centro di Mombello nel quartiere di Pinzano attraverso lo studio per il proseguimento della via Giotto e il collegamento tra via Bramante e via Tiepolo nel quartiere Risorgimento con lo studio viabilistico di via Roma al Villaggio dei Giovi con la realizzazione di una viabilità parallela alla via Lombardia per il collegamento tra via dei Mille e via Trieste.
La progettazione e programmazione sovra comunale saranno invece le premesse necessarie per introdurre interventi viabilistici in collaborazione con i comuni confinanti tra i quali il collegamento di via Turati con la nuova stazione ferroviaria Trenord nel Comune di Varedo e la sistemazione del collegamento tra la via Gorki e il Comune di Senago.
Per rispondere alla questione annosa della viabilità all’interno dei centri storici si procederà ad uno studio per la valutazione di una possibile zona a traffico limitato e una nuova modulazione delle soste nelle zone centrali cittadine.

 

LIMBIATE E LE POLITICHE ECONOMICHE E FINANZIARIE

In un periodo di crisi, esattamente come avviene in ogni casa e ogni famiglia, nella gestione del Comune il difficile compito e al tempo stesso il dovere dell’Amministrazione comunale sono quelli di fare “quadrare i conti” tenendo conto delle difficoltà e dei bisogni della gente e del territorio.
E’ pertanto volontà dell’Amministrazione comunale procedere ad una revisione puntuale e rigorosa della spesa con particolare attenzione a quelle voci non essenziali che dovranno essere tagliate per il contenimento dei costi che passerà necessariamente anche attraverso la revisione e l’efficientamento dei processi e delle procedure.
Al tempo stesso si procederà alla verifica attenta dei profili tariffari dei servizi legati all’ISEE e, al tempo stesso, si rafforzeranno i controlli sulle esenzioni o riduzioni tariffarie così come i controlli contro l’evasione tributaria.
L’obiettivo primario per l’anno 2017 sarà quello di garantire una politica tributaria e tariffaria equilibrata con l’applicazione di riduzioni e esenzioni che considerino il più possibile le particolari condizioni socio economiche di difficoltà e di bisogno.

 

LIMBIATE E IL COMMERCIO E LE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

L’informazione agli imprenditori e la riduzione dei tempi di risposta sono due elementi fondamentali che si intendono raggiungere sia attraverso il sito del Comune di Limbiate per offrire modulistica, informazioni e riferimenti sia attraverso l’adesione al portale “impresa in un giorno“ gestito dalle Camere di Commercio che consentirà agli utenti di avere un canale unico per la trasmissione delle pratiche con la possibilità di seguirne lo stato di avanzamento in tempo reale.
Per quanto riguarda il commercio, invece, l’azione amministrativa dovrà essere orientata su due fronti: sostenere, valorizzare e riqualificare le attività esistenti e incentivare le nuove aperture.
Per il sostegno, la riqualificazione e la valorizzazione delle attività commerciali e produttive si prevede l’attivazione presso il Comune di uno sportello informativo qualificato dedicato alla divulgazione dei contributi regionali ed europei destinati al commercio e alla piccola e media impresa.
Per la promozione delle attività commerciali e produttive si proseguirà nell’esperienza della mostra intercomunale “Expo Brianza” quale vetrina espositiva consolidata, di trentennale esperienza.
Per l’incentivazione alle nuove aperture sarà invece importante una azione di marketing territoriale sia a beneficio di chi già opera sul territorio che per rendere Limbiate appetibile a chi ha voglia e possibilità di investire risorse o a chi ha già investito su altri comuni.
Nelle azioni di marketing territoriale sarà necessario presentare anche la Limbiate di domani con nuove opportunità e nuovi servizi destinati a imprenditori e commercianti.
Importante sarà pertanto la valutazione della possibilità di individuare una area artigianale all’interno della variante al PGT che sarà avviata nel 2017 così come l’attivazione di specifiche politiche di marketing territoriale con un occhio di riguardo all’imprenditoria giovanile e femminile.
In un periodo di bassa congiuntura economica che cointeressa tutte le piccole e medie imprese, e in particolar modo le attività commerciali di vicinato, per lo più a conduzione famigliare, uno sforzo dell’Amministrazione comunale dovrà essere orientato a individuare forme di sostegno nel sopportare i costi di gestione delle attività.
L’Amministrazione comunale intende valutare l’introduzione di agevolazioni tariffarie allo scopo di incentivare il mantenimento degli attuali esercizi di prossimità specialmente nei centri storici e l’insediamento di nuove attività commerciali e produttive sul territorio di Limbiate.
Per quanto riguarda il commercio sua aree pubbliche, a inizio 2017 sarà pubblicato il bando per l’assegnazione delle concessioni scadute dei posteggi presso i mercati cittadini.
Sempre nel campo dello sviluppo economico determinante sarà raggiungere una gestione efficiente della farmacia comunale anche attraverso la possibilità di individuare nuovi gestori per questo servizio che, sia pur apprezzato dai cittadini, risulta oggi essere troppo oneroso ed economicamente non vantaggioso.
Si manterranno e si miglioreranno tutti i servizi in materia di sanità, benessere e salute come la consegna a domicilio dei farmaci agli anziani e ai non autosufficienti, le iniziative di promozione in materia di salute e benessere, la scelta del medico, le misurazioni, i noleggi di presidi di vario tipo, la collaborazione con l’ASL per screening, prenotazione visite specialistiche, ecc..
Si cercherà infine di continuare a garantire un ampio orario di apertura della farmacia, dal lunedì al sabato e anche durante il mese di agosto.
Si valuterà infine la possibilità di individuare, pianificare e realizzare una seconda Farmacia comunale.

 

LIMBIATE E L’ISTRUZIONE PRESCOLASTICA

L’Amministrazione intende garantire asili nido e scuole materne in grado di svolgere al meglio e in modo qualificato il ruolo di primo luogo educativo e formativo che, in collaborazione con le famiglie, sia in grado di promuovere l’armonico sviluppo psicofisico, affettivo e sociale dei bambini prima dell’esperienza scolastica.
La volontà dell’Amministrazione comunale è pertanto quella di individuare tutti gli strumenti idonei a garantire la possibilità di una libera scelta tra offerta pubblica e privata presente sul territorio al fine di sostenere le scelte educative e le necessità lavorative delle famiglie.
Al tempo stesso l’Amministrazione comunale, di concerto con il programma regionale, intende assicurare l’asilo nido gratuito alle famiglie con ISEE inferiore a 20.000,00 Euro.
Sempre nella direzione della libera scelta, l’Amministrazione comunale rinnoverà le convenzioni per sostenere le scuole dell’infanzia “Regina Margherita” e “Felice Solaro” per ribadire il riconoscimento delle scuole paritarie quale patrimonio educativo da valorizzare e sostenere.

 

LIMBIATE E LA SCUOLA

Dal punto di vista dell’organizzazione scolastica, la volontà dell’Amministrazione è quella di conservare il plesso di via Cervi quale struttura scolastica a tutti gli effetti all’interno dei tre Istituti Comprensivi.
Per quanto riguarda l’edilizia scolastica, invece, l’Amministrazione lavorerà sulla realizzazione di nuove strutture, sull’ampliamento di alcune strutture esistenti e sulla manutenzione e sul miglioramento di tutti i plessi scolastici.
Obbiettivo principe del mandato amministrativo sarà quindi la realizzazione del nuovo polo scolastico Anna Frank di Via Torino.
Al tempo stesso, nell’ottica della razionalizzazione degli spazi scolastici, si prevede l’ampliamento della struttura esistente della scuola media di Via Puccini.
Per le altre scuole, invece, l’Amministrazione comunale intende avviare un programma finalizzato all’eliminazione delle carenze nelle conformità alle vigenti normative di sicurezza e delle criticità di vecchia data per le quali non è stata finora data risposta.
L’Amministrazione comunale, pertanto, in considerazione della consistenza del patrimonio degli edifici scolastici avvierà un piano di ristrutturazione, riqualificazione e messa in sicurezza di almeno un plesso scolastico all’anno.
Sempre all’interno della riqualificazione dell’edilizia scolastica, un occhio di riguardo sarà destinato ai giovani per offrire loro la possibilità di imparare una professione che li avvicini al mondo del lavoro.
In tal senso l’Amministrazione comunale intende valorizzare di parte del fabbricato di proprietà comunale sede dell’ex scuola di via Buozzi per trasformarla in una “Scuola delle arti e dei mestieri” in grado di offrire una ampia formazione professionale.
Per quanto concerne le attività didattiche l’Amministrazione sarà attenta al mantenimento degli standard gestionali e strutturali delle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio in particolare per quanto riguarda il rinnovo delle tecnologie informatiche per il quale, infatti, il programma di mandato prevede appositamente il censimento delle infrastrutture digitali e della dotazione informatica delle scuole.
L’impegno dell’Amministrazione comunale andrà anche nella direzione di valorizzare l’offerta professionale che Afol propone sul territorio con particolare attenzione ai ragazzi con disagio sociale, l’adesione all’accordo sull’alternanza scuola-lavoro promosso dalla Prefettura di Monza e Brianza e la sottoscrizione di specifica convenzione con il CPIA per la realizzazione di corsi di formazione rivolti agli adulti.
Un doveroso impegno particolare da parte dell’Amministrazione comunale sarà dedicato a garantire il diritto allo studio e a favorire la libertà di scelta educativa delle famiglie.
Per garantire la frequenza alla scuola dell’obbligo e contrastare la dispersione scolastica, sarà necessario rimuovere qualsiasi ostacolo sociale, culturale ed economico attraverso il monitoraggio e l’adeguamento delle tariffe mediante una equa differenziazione in base all’ISEE.
Per garantire un’offerta formativa di qualità, l’Amministrazione intende sostenere e promuovere alcuni progetti destinare a migliorare l’offerta destinata ai nostri studenti attraverso progetti per l’insegnamento della lingua inglese e della musica nelle scuole e progetti per l’educazione alla cittadinanza, l’educazione allo spreco alimentare e le pari opportunità.
Per supportare le famiglie degli studenti l’Amministrazione comunale punterà a sviluppare e migliorare le attività ausiliarie alla didattica quali il trasporto scolastico, il servizio pedibus, il sostegno dei servizi di pre e post-scuola, centri estivi scolastici e scuole aperte in collaborazione con le Parrocchie e le Associazioni di Limbiate e il potenziamento nelle scuole degli interventi a favore dei cosiddetti Bisogni Educativi Speciali.

 

LIMBIATE E I GIOVANI

L’Amministrazione comunale intende valorizzare il protagonismo dei giovani coinvolgendoli direttamente nella programmazione e progettazione di un’area destinata alla socializzazione e all’attività sportiva a loro disposizione.
Sempre nella direzione dell’individuazione di nuovi spazi, l’Amministrazione si propone di valorizzare la zona del sotto-teatro attraverso la realizzazione di sale prova musicali e di spazi di incontro e di aggregazione per i giovani.
La necessità dei giovani di vivere un mondo globale impone all’Amministrazione comunale il progetto di copertura con segnale wi-fi dell’intero territorio comunale per offrire un servizio importante e particolarmente richiesto dai nostri ragazzi.
Il desiderio di contribuire a formare una nuova classe dirigente in grado di guidare con conoscenza e competenza la Limbiate di domani, ha suggerito all’Amministrazione il desiderio di individuare uno spazio istituzionale per i giovani dove dare impulso allo sviluppo del confronto e del dibattito politico su temi di interesse locale e non.

 

LIMBIATE E LO SPORT

E’ volontà dell’Amministrazione comunale promuovere la cultura sportiva nel suo significato più nobile e ampio che, prima ancora del risultato, si interessa degli aspetti educativi e di socializzazione.
In questa ottica il Centro Sportivo di via Tolstoi, in particolare, dovrà diventare una vera e propria struttura di aggregazione socio-sportiva per giovani, scuole e, più in generale, per tutti i cittadini di Limbiate ospitando non solo manifestazioni strettamente sportive ma anche eventi e iniziative che sappiano coinvolgere un gran numero di persone.
Allo stesso modo la piscina dovrà essere resa ancora più disponibile a scolaresche, gestanti, anziani, disabili e a tutte quelle persone che necessitano della struttura natatoria per svolgere una attività sportiva di grande importanza per la propria salute e per il proprio benessere.
Anche nella gestione l’Amministrazione vuole esplorare nuove esperienze per cercare di perseguire risultati ambiziosi nella valorizzazione dei centri sportivi comunali di via Tolstoi, via Corelli e via Due Giugno.
Così come in tanti settori della vita sociale limbiatese, anche nello sport la presenza di tantissime associazioni rappresenta un patrimonio prezioso che impone all’Amministrazione comunale una particolare attenzione sia nella collaborazione istituzionale attraverso le convenzioni e le disponibilità delle strutture, sia nella valorizzazione delle diverse discipline sportive attraverso la promozione delle loro più diverse iniziative.
L’Amministrazione comunale è infatti fermamente convinta che si debbano promuovere il maggior numero di sport in modo da permettere ai giovani di conoscerli e di scegliere la pratica di quelli che permettono il maggior divertimento, la migliore espressione e la massima soddisfazione.
In questa direzione saranno introdotte e promosse nuove discipline sportive mai praticate in precedenza a Limbiate come, ad esempio, il football americano.
Per quanto riguarda le strutture sportive e in particolar modo le palestre, oltre a realizzare la palestra all’interno della nuova scuola Anna Frank, destinata alla pratica agonistica del basket, del volley e delle discipline ginniche, l’Amministrazione comunale intende attuare un programma di riqualificazione e manutenzione delle strutture esistenti.
Nell’obbiettivo molto ampio di rivalorizzazione dell’intero patrimonio dell’ex ospedale Antonini, l’Amministrazione comunale intende valorizzare, di concerto con la Provincia, il CRAL di Mombello nella sua tradizionale e storica vocazione sportiva.

 

LIMBIATE E LA CULTURA

L’Amministrazione comunale ha tra i suoi obiettivi l’ulteriore potenziamento del Teatro Comunale attraverso un salto di qualità che sappia potenziare ulteriormente la struttura dal punto di vista artistico e gestionale per ribadirne le finalità pubbliche, sociali, culturali e artistiche che sono state la premessa della sua costruzione,
permettendo al Teatro di Limbiate di diventare polo di attrazione e epicentro della vita culturale cittadina ma anche sovra comunale.
All’interno di questo processo di individuazione di nuove forme di gestione, l’Amministrazione comunale intende valutare anche quella diretta comunale sperimentata con grande successo e partecipazione dopo la costruzione del teatro.
Sotto il profilo strettamente culturale, il servizio punterà a integrare maggiormente le varie proposte rivolte alla città, operando in stretta collaborazione con la Biblioteca comunale oltre che con le realtà organizzate del territorio.
La Biblioteca comunale, eccellenza dell’offerta culturale pubblica, continuerà a svolgere un ruolo fondamentale nello sviluppo etico e sociale della città e, all’interno del mandato amministrativo è precisa volontà della Amministrazione comunale arrivare al suo ampliamento per trasformarla in una vetrina significativa, oltre che
punto di riferimento per tutte le iniziative culturali del territorio.
Si riproporranno delle mostre di interesse sovra comunale come già fatto nel passato con la mostra di Giotto e quella di Caravaggio che hanno riscosso un notevole successo.
Si cercherà di individuare una sala all’interno della struttura comunale dove esporre tutte le tesi di laurea dei cittadini di Limbiate, per valorizzare l’inestimabile patrimonio culturale.

 

LIMBIATE E LA SOCIALIZZAZIONE

L’Amministrazione comunale intende promuovere eventi finalizzati all’intrattenimento, al divertimento e alla socializzazione, organizzando appuntamenti in piazza (come ad esempio il Carnevale o l’estate limbiatese) e nei quartieri.
Allo stesso tempo, con l’intenzione di valorizzare le ricorrenze che appartengono alla nostra cultura e tradizione, si intende organizzare specifiche iniziative in occasione della festa dei nonni, festa della mamma, festa del papà, nozze d’oro, ecc.
Saranno incoraggiate, e per quanto possibile concretamente aiutate, le iniziative e le proposte di ampio interesse organizzate dalle associazioni.

 

LIMBIATE E LA CASA

La domanda continua e insoddisfatta di case a costi sostenibili, l’emergenza abitativa provocata dai numerosi sfratti, le lunghe liste di attesa per gli alloggi ERP, l’impossibilità per sempre più famiglie di acquistare e talvolta anche affittare una casa impongono delle scelte forti nel campo delle politiche per la casa.
E’ volontà dell’Amministrazione avviare politiche di housing sociale al fine di aumentare, anche attraverso specifiche scelte di pianificazione urbanistica, il numero di alloggi comunali destinati alle famiglie che si trovano ad affrontare una emergenza abitativa.
Sarà inoltre necessario proseguire con azioni quali i contributi affitto, le iniziative mirate a garantire affitti a canone concordato, gli aiuti per il pagamento dell’affitto e delle altre spese degli alloggi “sociali” o destinati a sostenere gli sfratti per finita locazione o per via della cosiddetta “morosità incolpevole”.
La delicatezza del tema della casa impone all’Amministrazione il dovere di garantire il rispetto dei requisiti previsti per l’assegnazione di un alloggio comunale o, comunque, ricevere specifici contributi in tema “casa”.
L’Amministrazione comunale introdurrà pertanto maggiori controlli e accertamenti per verificare l’effettivo possesso dei requisiti richiesti per ottenere contributi comunali o l’assegnazione di alloggi pubblici.

 

LIMBIATE E GLI ANZIANI

Le attività e le politiche a favore delle persone anziane rappresentano da sempre un capitolo importante nei servizi sociali del Comune di Limbiate in considerazione della molteplicità di bisogni.
Un ruolo importante viene svolto dalle Associazioni anziani che svolgono un importante servizio di aggregazione e con le quali è volontà dell’Amministrazione comunale collaborare anche per introdurre o migliorare servizi come il “nonno vigile”, l’apertura e chiusura dei giardini e parchi pubblici e altre attività di vigilanza sul territorio.
Per offrire agli anziani la possibilità di usufruire di tutti i servizi e di tutte le iniziative comunali, l’Amministrazione comunale provvederà al rilascio di una special card che garantirà ai possessori la possibilità di disporre di riduzioni e agevolazioni.
Sempre in materia di usufruibilità dei servizi, l’Amministrazione comunale andrà a ripristinare il servizio navetta per i mercati settimanali e particolarmente utilizzato dagli anziani.
Sarà inoltre negli obbiettivi dell’Amministrazione curare e ampliare l’offerta della Università della Terza Età per incentivarne la valorizzazione culturale e sociale dell’anziano.
Per quanto riguarda gli anziani più fragili l’Amministrazione comunale intende affermare la volontà di alleviare il più possibile le loro difficoltà e garantire il più possibile la loro permanenza nella propria casa, nel nucleo familiare e nel contesto affettivo nel quale vivono.
In questa direzione e con riferimento al Centro Diurno Integrato di Mombello, l’Amministrazione comunale intende aumentare l’offerta di servizi attraverso l’ampliamento del Centro “Karol Wojtyla” al fine di alleviare il carico talvolta gravoso dei familiari che si prendono cura di un anziano non completamente autosufficiente.
Un’altra scelta forte dell’Amministrazione comunale nel settore dell’assistenza agli anziani non autosufficienti dovrà essere la realizzazione di una casa di riposto, accreditata dalla Regione Lombardia, per consentire costi accessibili alle famiglie, all’interno dell’area dell’Ospedale Corberi a Mombello.
L’Amministrazione vuole inoltre introdurre il servizio di telesoccorso nel territorio comunale che si possa aggiungere ad altri servizi già garantiti come quello di assistenza domiciliare e pasti a domicilio che saranno oggetto di revisione finalizzata, laddove possibile, al loro miglioramento.

 

LIMBIATE E L’ASSOCIAZIONISMO

Si intende continuare a mettere in campo azioni concrete per dare attuazione al principio di sussidiarietà, ricorrendo ad ogni forma di collaborazione possibile con le numerose associazioni operanti sul territorio anche al fine di rafforzare il riconoscimento per il ruolo fondamentale che svolgono per Limbiate e per i limbiatesi.
Per quanto riguarda le Associazioni anziani si proseguirà nella politica di valorizzazione e sostegno delle attività svolte. In particolare è volontà dell’Amministrazione comunale aprire la nuova sede dell’Associazione anziani di Mombello.
In un contesto di bisogno sociale crescente, la politica sociale dell’Amministrazione comunale sarà tesa a favorire interventi a sostegno del volontariato contribuendo, nei limiti delle disponibilità finanziarie, alle iniziative avviate dai tanti volontari di Limbiate e rilevanti per tutta la comunità.
In particolare è volontà dell’Amministrazione comunale individuare dei locali da concedere a titolo gratuito alla “Caritas” al Villaggio dei Giovi in funzione del ruolo importantissimo che svolge a livello sociale.
Per quanto non strettamente correlato con le politiche sociali importante, ancora una volta, sarà il coordinamento di tutte le attività svolte dalle Associazioni di Limbiate per evitare dispersioni di risorse e garantire sempre il migliore risultato possibile di ogni attività o evento organizzato o promosso dalle diverse associazioni.
L’Amministrazione comunale punterà pertanto sull’ulteriore rafforzamento della collaborazione con la Pro Loco sia per l’organizzazione che per il coordinamento degli eventi, sia per la promozione di Limbiate all’interno del territorio provinciale e regionale.

 

LIMBIATE E LA DISABILITA’

A Limbiate sono presenti oltre 600 casi di disabilità che impongono all’Amministrazione comunale una sensibilità, una attenzione e una politica sociale che tenga conto della molteplicità di bisogni e di interventi che vanno dalla scuola, all’assistenza, al lavoro, alla famiglia.
E’ volontà dell’Amministrazione comunale investire e sviluppare progetti in collaborazione con soggetti pubblici e del terzo settore per incrementare le attività svolte dal Comune di Limbiate a favore della disabilità nelle sue diverse declinazioni e variabili.
Fra i principali obbiettivi il mantenimento del Centro Diurno comunale ma con la volontà di individuare nuovi spazi più idonei in attesa della realizzazione della “cittadella delle fragilità” del Corberi che potrebbe consentire di collocare il C.D.D. in un contesto ottimale di natura socio-sanitario.
Si andranno a rafforzare il sostegno e la collaborazione con le famiglie delle persone con disabilità e con le associazioni che si occupano della loro assistenza.
Anche in quest’ottica si darà continuità alle attività di collaborazione e sostengo al lavoro prezioso svolto dal Gruppo sportivo Disabili.

 

LIMBIATE E LE NUOVE PIAGHE SOCIALI

Una Amministrazione comunale attenta ai bisogni emergenti del territorio non può prescindere dalla individuazione di politiche in grado di far fronte ad alcuni nuovi fenomeni che richiedono politiche specifiche.
Nell’ambito delle politiche di contrasto del disagio sociale assumono particolare rilievo quelle volte ad aiutare le persone maggiormente a rischio di esclusione per via del loro stato di povertà, della perdita del posto di lavoro, per la perdita della casa o per nuove piaghe sociali.
Un’emergenza la cui dimensione sta crescendo in modo preoccupante riguarda i nuclei familiari sfrattati o in situazione di grave disagio abitativo: aiutare queste famiglie sarà un impegno forte dell’Amministrazione comunale sia per pianificare nuove forme di housing sociale, sia per gestire le emergenze ormai quasi quotidiane.
L’Amministrazione comunale sarà inoltre particolarmente attenta e sensibile ad attivarsi, anche con la collaborazione di altri enti e associazioni, per avviare programmi di prevenzione, assistenza e cura delle nuove piaghe sociali della ludopatia, dello stalking e del bullismo.
Sempre in tema di grandi emergenze sociali, l’Amministrazione intende continuare a organizzare iniziative in materia di contrasto alla violenza sulle donne arrivando anche a destinare un edificio all’interno dell’area ex Antonini per realizzare un centro di assistenza per le vittime di abusi e violenze.

 

LIMBIATE E LA COMUNICAZIONE

Comunicare, ma soprattutto, comunicare bene sarà una delle priorità di questa Amministrazione nell’ottica del recupero di un rapporto diretto con cittadini a tutti i livelli.
La scelta della figura del Portavoce del Sindaco sarà uno dei primi passaggi in tale direzione per garantire l’attività di Ufficio Stampa, la redazione dei comunicati stampa, l’organizzazione di conferenze stampa, presentazioni e relazioni con i media.
Un altro aspetto importante sarà la presenza sui social network: si punterà a proseguire ed affinare la presenza su Twitter e si avvierà una collaborazione con le pagine Facebook di Limbiate per diffondere l’informazione istituzionale.
Si tornerà, specialmente a beneficio degli anziani, all’informazione su carta stampata tornando a pubblicare con cadenze costanti l’informatore comunale che sarà distribuito a tutte le famiglie di Limbiate.
Sempre nell’ottica di comunicazione e informazione si procederà a dare un accesso alla “vita istituzionale” proseguendo nella collaborazione con Rado Mach 5 per la diretta radiofonica e on-line delle sedute di Consiglio comunale così come si introdurranno le riprese “streaming” delle sedute stesse.
Dal punto di vista della comunicazione rimarrà fondamentale migliorare l’accessibilità del sito internet del Comune di Limbiate e la possibilità per i cittadini di interagire con l’ente.
Per questo oltre alla revisione dei contenuti del sito per renderli ancora più chiari e funzionali, l’Amministrazione introdurrà un nuovo servizio di segnalazione attraverso il quale i cittadini potranno segnalare e documentare le varie criticità o necessità di intervento (buche stradali, taglio erba, manutenzioni, abbandono di rifiuti, vandalismi, ecc) e seguirne poi l’avanzamento delle attività finalizzate alla loro risoluzione.

 

LIMBIATE E L’ISTITUZIONE

L’Amministrazione comunale intende aumentare anche il servizio svolto dagli Uffici comunali e destinato agli utenti al fine di aumentare la percezione del Municipio quale grande casa dei cittadini di Limbiate che devo poter trovare risposte, competenza, attenzione, disponibilità, ascolto.
Si interverrà sugli orari di apertura dello sportello polifunzionale al fine di renderli confacenti a quelli che sono i bisogni in modo da aumentare la fruibilità dei servizi da parte dei cittadini.
Anche il servizio svolto dagli sportelli sarà oggetto di revisione critica al fine di introdurre gli accorgimenti necessari per aumentare la qualità e la funzionalità dei servizi resi allo sportello.
Tra i nuovi servizi sarà introdotto lo sportello “Limbiate, Lombardia, Europa” che avrà il compito di monitorare costantemente le opportunità di contributi destinati ai cittadini e alle imprese in modo da poterle diffondere e rendere accessibili.
Per questa ragione sarà importante per questa Amministrazione garantire la formazione professionale dei propri dipendenti ma, ancor prima, l’introduzione di sistemi di valutazione meritocratici che permettano di premiare chi si mette davvero al servizio dei cittadini e della comunità di Limbiate.