Fiscalizzazione Illecito Edilizio

Dove Presentare la pratica:

Sportello Polifunzionale "Punto Limbiate"
Palazzo Municipale, Via Monte Bianco 2
oppure
all'indirizzo PEC del Comune

Per informazioni:

Ufficio Edilizia Privata ed Urbanistica
Palazzo Municipale, Via Monte Bianco 2

Cosa occorre fare per:

Il proprietario dell'immobile o il responsabile dell'abuso deve:

- Consegnare la domanda per la fiscalizzazione dell'illecito edilizio, comprensiva di tutti gli allegati;

Con determinazione del Dirigente del Settore Territorio n. 177 del 23/12/2015, sono state precisate le procedure adottate dal nostro Comune per la determinazione della sanzione ai sensi dell’art. 34, comma 2 del D.P.R. n. 380/2001, “fiscalizzazione dell’illecito edilizio” e la modulistica per la relativa domanda.

Tale modulistica è necessaria per ottenere la regolarizzazione di opere edilizie rientranti nella casistica dell’art. 34, comma 2 del D.P.R. n. 380/2001, eseguite in parziale difformità dal titolo abilitativo, per le quali la demolizione non può avvenire senza pregiudizio della parte eseguita in conformità e che non sono sanabili con permesso di costruire in sanatoria a seguito di accertamento di conformità (art. 36 D.P.R. 380/2001).

La suddetta regolarizzazione richiede la corresponsione, previa determinazione dell’Ufficio, di una sanzione specifica, il cui calcolo è correlato alle opere difformi e dettagliatamente stabilito dalla normativa, come specificato nella determinazione allegata.